Mostra Sommario / Indice / Ricerca

Finestra di dialogo Configura le impostazioni della connessione di backup

Percorso:

Da questa finestra di dialogo, è possibile specificare le impostazioni per una o più connessioni di backup di TN3270. Se non è possibile effettuare la connessione principale, il sistema tenterà di stabilire queste connessioni nell'ordine in cui sono elencate.

Host di backup

 

Aggiungere un host all'elenco di host di backup facendo clic sul pulsante Aggiungi. Utilizzare i pulsanti Sposta su e Sposta giù per modificare l'ordine di esecuzione dei tentativi con i vari host.

Immettere Nome host (o sistema) o Indirizzo IP

Specificare l'host a cui si effettuerà la connessione. Digitare il nome host, l'alias o l'indirizzo IP numerico.

Nota: Vengono accettati gli indirizzi IPv4 (nel formato 127.0.0.1) e gli indirizzi IPv6 (nel formato 2001:0db8:3c4d:0015:0000:0000:abcd:ef12).

Porta

Digitare la porta dell'host o il numero di socket che deve essere utilizzato dalla sessione. Questo campo accetta un numero compreso tra 0 e 66.535 (valore predefinito = 23).

Nome periferica

Specificare una determinata LU o un pool di LU (fino a 32 caratteri) sull'host. Se non viene immesso alcun nome di periferica, il server si collega a qualsiasi LU disponibile sulla porta specificata.

Opzioni di connessione all'host

 

Se si immettono più host di backup, le opzioni di connessione per ogni host sono elencate in una scheda specifica.

Usa Telnet esteso

Selezionare questa opzione per consentire di attivare i protocolli TN3270E se supportati.

Visualizzazione testo

Tipo di terminale/periferica

Specificare il modello del tipo di terminale o di periferica emulato dalla sessione.

È possibile selezionare un valore dall'elenco a discesa o digitare un valore non presente nell'elenco. Ciò consente di specificare un modello di terminale che non è implicitamente supportato, ma potrebbe funzionare, come ad esempio Fujitsu.

Nella maggior parte dei casi, è necessario lasciare questa impostazione al valore predefinito. Se viene scelto un altro valore, accertarsi di utilizzare una stringa accettabile per l'host, altrimenti è possibile che si verifichino problemi durante la connessione all'host e problemi di emulazione dopo aver effettuato la connessione all'host. Questi tipi di problemi in genere si verificano quando l'host non è stato configurato per riconoscere il terminale specificato.

ID modello

Specificare il modello del tipo di terminale o di periferica emulato dalla sessione.

Se la stringa specificata nell'opzione Tipo di terminale/periferica include &M, la lettera &M viene sostituita con il numero di modello tratto da questo elenco quando la stringa viene inviata all'host. Ad esempio, se viene specificato IBM-3279-&M e qui viene selezionato il Modello 3, la stringa inviata all'host è IBM-3279-3.

La selezione di un modello esteso consente all'host di specificare un numero maggiore di colori (sette invece di quattro) e una gamma più ampia di attributi di visualizzazione. Qualsiasi modello consente al gateway o al mainframe di stabilire quale ID modello utilizzare.

Ciascun modello è associato a una visualizzazione della finestra del terminale di dimensioni specifiche (ad es. 24 righe per 80 colonne). Per specificare un altro numero di righe o di colonne, selezionare <Modello personalizzato esteso>. Quando l'ID modello è impostato su <Modello personalizzato esteso>, l'opzione Tipo di terminale/periferica diventa IBM-DYNAMIC.

Il valore predefinito è Modello 2 24x80 esteso.

Righe

Il numero di righe da utilizzare nella visualizzazione della finestra del terminale. L'intervallo valido è compreso tra 24 e 255.

Se l'applicazione host specifica una dimensione dello schermo particolare, questo valore può essere ignorato.

Colonne

Il numero di colonne da utilizzare nella visualizzazione della finestra del terminale. L'intervallo valido è compreso tra 80 e 255.

Se l'applicazione host specifica una dimensione dello schermo particolare, questo valore può essere ignorato.

Grafica dello schermo

Abilita grafica

Quando questa opzione è selezionata, la sessione è in grado di emulare un terminale grafico.

Ciò consente di eseguire qualsiasi applicazione host che utilizza la libreria IBM Graphics Data Display Manager (GDDM), come ad esempio SAS o ImageView.

ID modello

Quando l'opzione Abilita grafica è selezionata, specifica il tipo di terminale grafico emulato dalla sessione.

Protezione

Impostazioni di protezione

Consente di proteggere i dati comunicati con SOCKS o SSL/TLS.

Argomenti correlati

Finestra di dialogo Configura le impostazioni di connessione (3270)

Finestra di dialogo Configura le impostazioni avanzate di connessione

Finestra di dialogo Configura le impostazioni del terminale (3270)

Finestra di dialogo Configura gli attributi del terminale