Mostra Sommario / Indice / Ricerca

Elenco di riferimento delle parole chiave dei file di configurazione - Impostazioni di emulazione del terminale

Le voci di questo elenco configurano le impostazioni di emulazione del terminale per le sessioni della riga di comando ssh e ssh2 di Reflection. Queste impostazioni possono essere implementate mediante la loro aggiunta manuale al file di configurazione di Secure Shell o mediante l'uso dell'opzione -o nella riga di comando.

Il file di configurazione Ŕ suddiviso in sezioni, ciascuna indicata da una parola chiave Host. Ogni sezione contiene le impostazioni da utilizzare per tutte le connessioni effettuate mediante l'host o lo schema di configurazione di SSH specificato.

Il file di configurazione Ŕ costituito da parole chiave seguite da valori. Le opzioni di configurazione possono essere separate da uno spazio vuoto o da uno spazio vuoto opzionale e un unico segno di uguale (=). Per le parole chiave non viene applicata la distinzione tra lettere maiuscole e minuscole, al contrario degli argomenti.

Le righe che iniziano con un simbolo di cancelletto (#) sono commenti. Le righe vuote vengono ignorate.

Gli argomenti delle stringhe contenenti spazi devono essere racchiusi tra virgolette. Per le parole chiave e gli argomenti dell'emulazione del terminale non viene applicata la distinzione tra lettere maiuscole e minuscole.

Nota: le parole chiave per la configurazione delle connessioni Secure Shell sono riportate in un elenco separato. Vedere Elenco di riferimento delle parole chiave dei file di configurazione - Impostazioni di Secure Shell.

AnswerBackMessage

Se la parola chiave AutoAnswerback Ŕ impostata su "yes", AnswerBackMessage specifica la stringa che deve essere inviata all'host in risposta a una richiesta di identificazione (carattere ENQ-ASCII 5).

Valori di stringa possibili: valore di stringa contenente un massimo di 30 caratteri.
Valore predefinito: "" (stringa nulla)
Sintassi di esempio:

AutoAnswerback yes

AnswerbackMessage "Mia stringa di identificazione"

AutoAnswerback

Se la parola chiave AutoAnswerback Ŕ impostata su "yes", la stringa del messaggio specificata da AnswerBackMessage viene inviata automaticamente all'host dopo una connessione.

Valori possibili: "yes" o "no"
Valore predefinito: "no"
Sintassi di esempio:

AutoAnswerback yes

AnswerbackMessage "Mia stringa di identificazione"

AutoWrap

Determina l'operazione che deve essere eseguita quando il cursore raggiunge il margine destro. Se Ŕ impostata su "yes", i caratteri ritornano a capo alla riga successiva automaticamente appena il cursore raggiunge il margine destro della finestra del terminale. Se Ŕ impostata su "no", il cursore non avanza automaticamente appena raggiunge il margine destro; durante la digitazione di ulteriori caratteri, ciascun carattere sovrascrive il carattere precedente fino allo spostamento del cursore.

Valori possibili: "yes" o "no"
Valore predefinito: "no"
Sintassi di esempio:

AutoWrap yes

BackspaceKeyIsDel

Specifica il tipo di funzionamento del tasto Backspace. Se questa parola chiave Ŕ impostata su "no", il tasto Backspace trasmette un carattere di backspace (ASCII 8). Se Ŕ impostata su "yes", il tasto Backspace trasmette il carattere di cancellazione (ASCII 127).

Valori possibili: "yes" o "no"
Valore predefinito: "no"
Sintassi di esempio:

BackspaceKeyIsDel yes

CursorKeyMode

Specifica la modalitÓ di gestione dei tasti di direzione. Se questa parola chiave Ŕ impostata su "no", la modalitÓ di gestione dei tasti di direzione Ŕ normale: i tasti di direzione trasmettono sequenze di escape del cursore. Se Ŕ impostata su "yes", la modalitÓ di gestione dei tasti di direzione Ŕ quella dell'applicazione: i tasti di direzione trasmettono sequenze di escape dell'applicazione.

Valori possibili: "yes" o "no"
Valore predefinito: "no"
Sintassi di esempio:

CursorKeyMode yes

CursorStyle

Specifica lo stile del cursore.

Valori di stringa possibili: Block, Blockblink, Line, Lineblink
Valore predefinito: Lineblink
Sintassi di esempio:

CursorStyle Block

CursorVisible

Specifica se il cursore deve essere visibile. Se questa parola chiave Ŕ impostata su "no", il cursore non Ŕ visibile nella finestra del terminale.

Valori possibili: "yes" o "no"
Valore predefinito: "yes"
Sintassi di esempio:

CursorVisible no

DisplayCols

Imposta il numero di colonne nella finestra del terminale.

Valori possibili: il valore minimo Ŕ 80; il valore massimo utilizzabile dipende dalle dimensioni del monitor e dalle impostazioni di visualizzazione.
Valore predefinito: determinato dalle dimensioni attuali della finestra di comando.
Sintassi di esempio:

DisplayCols 120

DisplayRows

Imposta il numero di righe nella finestra del terminale.

Valori possibili: il valore minimo Ŕ 24; il valore massimo utilizzabile dipende dalle dimensioni del monitor e dalle impostazioni di visualizzazione.
Valore predefinito: determinato dalle dimensioni attuali della finestra di comando.
Sintassi di esempio:

DisplayRows 30

HostCharacterSet

Specifica un set di caratteri dell'host diverso da quello predefinito.

Valori di stringa possibili:

 

PC437_English
PC737_Greek
PC775_Baltic
PC850_Multilingual
PC852_Slavic
PC855_Cyrillic
PC857_Turkish
PC858_Multilingual_Euro
PC860_Portuguese
PC861_Icelandic
PC862_Hebrew
PC863_CanadianFrench
PC864_Arabic
PC865_Nordic
PC866_Cyrillic
PC869_ModernGreek
PC932_Shift_JIS
PC936_SimplifiedChinese
PC949_Korean
PC950_TraditionalChinese
DECMultinational
UCS2
Windows1250
Windows1251
Windows1252
Windows1253
Windows1254
Windows1255

Windows1256
Windows1257
Windows1258
Korean_Johab
ISOLatin_1
ISOLatin_2
ISOLatin_3
ISO_Baltic
ISO_Cyrillic
ISO_Arabic
ISO_Greek
ISO_Hebrew
ISOLatin_5
ISOLatin_9
ISO2022_JIS
ISO2022_JIS-Allow
ISO2022_JIS-X0201_1989
ISO2022_Korean
ISO2022_SimplifiedChinese
ISO2022_TraditionalChinese
EUC_Japanese
EUC_SimplifiedChinese
EUC_Korean
EUC_TraditionalChinese
GB2312_SimplifiedChinese
GB18030_SimplifiedChinese
UTF7
UTF8

Valore predefinito: PC437_English
Sintassi di esempio:

HostCharacterSet EUC_Japanese

InsertMode

Specifica se la digitazione deve essere in modalitÓ inserimento o in modalitÓ sostituzione. Se questa parola chiave Ŕ impostata su "no", la digitazione sostituisce i caratteri esistenti in corrispondenza della posizione del cursore. Se Ŕ impostata su "yes", i caratteri nuovi vengono inseriti in corrispondenza della posizione del cursore, mentre i caratteri esistenti vengono spostati a destra.

Valori possibili: "yes" o "no"
Valore predefinito: "no"
Sintassi di esempio:

InsertMode yes

InverseVideo

Specifica se la finestra del terminale deve utilizzare la modalitÓ video inversa. Se questa parola chiave Ŕ impostata su "yes", i colori di primo piano e di sfondo per tutti gli attributi delle schermate vengono invertiti.

Valori possibili: "yes" o "no"
Valore predefinito: "no"
Sintassi di esempio:

InverseVideo yes

KeyBoardActionMode

Specifica se la tastiera deve essere disponibile. Se questa parola chiave Ŕ impostata su "yes", la tastiera risulta bloccata e non pu˛ essere utilizzata.

Valori possibili: "yes" o "no"
Valore predefinito: "no"
Sintassi di esempio:

KeyBoardActionMode yes

MarginBell

Determina se l'approssimarsi del margine destro deve essere indicato da un segnale acustico. Se questa parola chiave Ŕ impostata su "yes", viene emesso un segnale acustico appena il cursore si trova a otto caratteri dal margine destro. Impostarla su "no" per evitare che venga emesso questo segnale acustico.

Valori possibili: "yes" o "no"
Valore predefinito: "yes"
Sintassi di esempio:

MarginBell no

NewLine

Specifica se il client deve trovarsi in modalitÓ avanzamento riga o in modalitÓ nuova riga. Se questa parola chiave Ŕ impostata su "no" (modalitÓ avanzamento riga), la pressione del tasto Invio determina soltanto un ritorno a capo. Gli avanzamenti riga, gli avanzamenti pagina e le tabulazioni verticali ricevuti spostano il cursore in basso di una riga nella colonna attuale. Se Ŕ impostata su "yes" (modalitÓ nuova riga), la pressione del tasto Invio determina sia un ritorno a capo che un avanzamento riga. Gli avanzamenti pagina e le tabulazioni verticali ricevuti spostano il cursore alla prima colonna della riga successiva.

Valori possibili: "yes" o "no"
Valore predefinito: "no"
Sintassi di esempio:

NewLine yes

NRCSet

Utilizzare uno dei valori di stringa supportati per specificare un set di caratteri nazionali sostitutivo (NRC) diverso. Per attivare questa parola chiave, Ŕ inoltre necessario impostare UseNRC su "yes".

Valori di stringa possibili:

 

British
Finnish
French
CanadianFrench
German
Italian

Norwegian
Portuguese
EuropeanSpanish
Swedish
SwissGerman

Valore predefinito: ASCII
Sintassi di esempio:

UseNRC yes

NRCSet British

NumericKeyPadMode

Specifica la modalitÓ di gestione dei tasti del tastierino numerico. Se questa parola chiave Ŕ impostata su "yes", la modalitÓ di gestione del tastierino Ŕ numerica: la pressione dei tasti del tastierino determina la trasmissione di valori numerici. Se Ŕ impostata su "no", la modalitÓ di gestione del tastierino Ŕ quella dell'applicazione: la pressione dei tasti del tastierino numerico determina la trasmissione di sequenze di escape, quali inizio, su e a destra.

Valori possibili: "yes" o "no"
Valore predefinito: "no"
Sintassi di esempio:

NumericKeyPadMode no

OriginMode

Specifica la posizione iniziale del cursore. Se questa parola chiave Ŕ impostata su "no", la posizione iniziale del cursore corrisponde all'angolo superiore sinistro della finestra del terminale. Se Ŕ impostata su "yes", la posizione iniziale dipende dalle impostazioni dei margini della finestra del terminale.

Valori possibili: "yes" o "no"
Valore predefinito: "no"
Sintassi di esempio:

OriginMode yes

SevenBitControls

Specifica in che modo devono essere trasmessi i codici di controllo C1 a 8 bit. Se questa parola chiave Ŕ impostata su "yes", vengono trasmessi codici a 7 bit equivalenti ai codici di controllo C1 a 8 bit. Se Ŕ impostata su "no", vengono trasmessi codici di controllo C1 a 8 bit.

Nota: il valore predefinito di HostCharacterSet per il client della riga di comando ssh Ŕ PC437_English. Per trasmettere codici di controllo C1, Ŕ necessario impostare HostCharacterSet su DECMultinational o su uno dei set di caratteri ISOLatin.

Valori possibili: "yes" o "no"
Valore predefinito: "yes"
Sintassi di esempio:

SevenBitControls no

TerminalModel

Specifica il tipo di terminale emulato dal client.

Valori di stringa possibili: vt52, vt102, vt220
Valore predefinito: vt220
Sintassi di esempio:

TerminalModel vt102

UseNRC

Se questa parola chiave Ŕ impostata su "yes", Ŕ possibile specificare un set di caratteri nazionali sostitutivo (NRC) utilizzando NRCSet.

Valori possibili: "yes" o "no"
Valore predefinito: "no"
Sintassi di esempio:

UseNRC yes

NRCSet British

UseANSIColor

Se questa parola chiave Ŕ impostata su "yes", vengono supportate le sequenze di escape di colori ANSI.

Valori possibili: "yes" o "no"
Valore predefinito: "yes"
Sintassi di esempio:

UseANSIColor no

WarningBell

Determina se deve essere emesso un segnale acustico di avviso. Se questa parola chiave Ŕ impostata su "yes", viene emesso un segnale acustico quando un carattere apposito (ASCII 7) viene ricevuto dall'host o viene immesso dalla tastiera. Impostarla su "no" per evitare che il segnale acustico di avviso venga emesso.

Valori possibili: "yes" o "no"
Valore predefinito: "yes"
Sintassi di esempio:

WarningBell no

Argomenti correlati

Elenco di riferimento delle parole chiave dei file di configurazione - Impostazioni di Secure Shell