Mostra Sommario / Indice / Ricerca

Utilizzo di Reflection Kerberos per l’autenticazione GSSAPI

Questa procedura consente di configurare Reflection Kerberos in modo da utilizzare le credenziali di dominio di Windows per autenticare un server Secure Shell. L'autenticazione Kerberos per le connessioni Secure Shell viene attivata per lo schema di configurazione di SSH attualmente specificato nel file di configurazione di Secure Shell.

Se l'amministratore di sistema ha installato un file di configurazione di Kerberos sul PC, Reflection Kerberos viene configurato automaticamente al primo avvio di un'applicazione di Reflection. Le impostazioni di Reflection Kerberos vengono conservate nel registro in base ai singoli utenti e sono disponibili per tutte le applicazioni di Reflection che utilizzano il client Kerberos.

Per utilizzare Reflection Kerberos per l'autenticazione GSSAPI

  1. Aprire la finestra di dialogo Impostazioni Reflection Secure Shell.
  2. Nella scheda Generale, selezionare GSSAPI/Kerberos in Autenticazione utente
  3. Nella scheda GSSAPI, selezionare Reflection Kerberos.
  4. Fare clic su Configura.
  5. Nella finestra di dialogo Configurazione iniziale, digitare il nome principale, l'area di autenticazione e l'host KDC. Se il sistema è già configurato per Kerberos, viene invece avviato Gestione Kerberos.

Nota: dopo l'autenticazione, Reflection Kerberos inoltra il ticket di concessione ticket (TGT) Kerberos all'host. Per disattivare l'inoltro del ticket, vedere Inoltro di ticket Kerberos nelle sessioni Secure Shell.

Argomenti correlati

Specificazione dei nomi principali del servizio per le sessioni Secure Shell con GSSAPI

Inoltro di ticket Kerberos nelle sessioni Secure Shell